THEMA "Gamma '92" | 1992-1994

Nel 1992, dopo quasi 8 anni di onorata carriera, numero di vendite record, (336.000 unità), ed un vero successo di immagine, fatto di unione e commistione di affidabilità, eleganza, esclusività e raffinatezza tecnologica, i vertici Fiat-Lancia decidono di ritoccare la linea della super ammiraglia Lancia.

Nota: in fondo alla pagina troverai le schede tecniche delle singole motorizzazioni.

Lancia Thema turbo i.e.
Lancia Thema 1992

La terza serie della Thema è caratterizzata dai nuovi paraurti anteriori e posteriori più massicci, bombati e di dimensioni più generose: all'anteriore spiccano i nuovi fari fendinebbia, più sottili ma più lunghi, elegantemente raccordati con due fanali di parcheggio, attivabili dal tasto appositamente installato sulla plancia sopra il climatizzatore, la presa d'aria resta delle stesse dimensioni, al di sotto di questa si trovano i sei sfoghi del radiatore olio, coperto nella precedete serie; nuova la mascherina, che ora è caratterizzata da listelli verticali tutti cromati come la cornice, dove non mancano le classiche targhette identificative che ora aggiungono all'indicazione sul motore anche la fattispecie dell'allestimento che parte dall'elegante LE, passando per il più curato LS, per arrivare all'eccellenza: LX, un allestimento che, alettone a scomparsa e V8 Ferrari a parte, tanto ricorda i fasti della 8.32.

Sul mercato da quasi 10 anni, la Thema aveva bisogno di un aggiornamento estetico per renderla ancora desiderabile ed al passo con le altre berline, anche dello stesso gruppo Fiat. La concorrenza della 164 che completava la sua evoluzione con la versione "164 Super" e della più moderna linea della Croma, modelli nati dallo sviluppo del progetto Thema di Giugiaro, iniziava a farsi serrata, così venne presentata al pubblico l'ultima evoluzione, ribattezzata dal pubblico e dalla critica "Super Thema".

Nota
Un duplice infausto evento segna la nascita di quella che sarà l'ultima Thema prodotta dalla Lancia: il primo, il ritiro, piuttosto miope, della Lancia dalle competizioni rallistiche, nonostante i grandi successi e le enormi potenzialità della Delta Integrale Evoluzione, stroncata sul nascere, e, soprattutto, l'evento che più colpì gli appassionati fu le decisione di interrompere la produzione della Thema in versione 8.32.

Motorizzazioni

4 Le versioni per il mercato italiano di cui 3 a benzina e tutte catalitiche, (in altri mercati rimaneva il 2000 i.e. 8v), ed una turbo diesel:

  • il 2 litri 16 valvole con accensione elettronica Bosch Motronic M1.7, iniezione elettronica Bosch Motronic M1.7 che gestisce l’innovativo sistema V.I.S., (Variable Induction System), da 152 CV, (112 KW) e 18,2 kgm di coppia a 3500 giri minuto;
  • il 2 litri bi-albero a 16 valvole turbo con accensione elettronica Bosch Motronic M2.7, iniezione elettronica Bosch, turbocompressore Garrett T3, intercooler ed over-boost che, con soli 4 cilindri, eroga in questa ultima versione una potenza di 205 CV, appena 10 CV in meno del V8 Ferrari montato sulla 8.32 ed una coppia di 31 kgm a 3750 giri minuto. L'elevato costo di gestione del propulsore V8, e le prestazioni eguagliate da altri motori più piccoli e moderni, ne decretò la fine della produzione, così ora il testimone della punta di diamante della Lancia venne lasciato ai 205 CV della Thema turbo in allestimento LX, mettendo la parola fine al glorioso ed esclusivo progetto Thema – Ferrari, ipotizzato da Vittorio Ghidella in trazione integrale con 265CV, soprattutto pare per volere di Cesare Romiti.
  • Ultima versione a benzina il 6 cilindri a V di 60°, 3000 cc di cilindrata di derivazione Alfa-Romeo, con accensione elettronica Bosch Motronic M1.7, iniezione elettronica Bosch Motronic M1.7 da 171 CV e 25 kgm di coppia a 4500 giri minuto.
  • Ultima motorizzazione il 4 cilindri in linea diesel di 2500 cc di cilindrata, con iniezione indiretta e sovralimentazione con turbocompressore KKK e intercooler da 116 cavalli e 25 kgm di coppia a 2400 giri minuto.
ESTERNI

Al posteriore le novità non sono poche. Il nuovo paraurti è più avvolgente e abbassa di molto la linea della vettura da terra, sparisce la classica marmitta a virgola, che ora viene completamente coperta dal paraurti, mentre il portellone perde le due nervature poste rispettivamente una sopra e una sotto la targa e sfoggia lo scudetto Lancia ora incassato.

Un lifting veramente riuscito, che in poche mosse ringiovanisce e di molto la grande ammiraglia Lancia; modifiche estetiche che piacciono, tanto che molti possessori della versione precedente si affannano per aggiornare la propria, installando i nuovi paraurti e le gettonatissime mascherine, cosa che fanno anche molti possessori di 8.32, soprattutto con i paraurti, con discutibili risultati sul piano dell'originalità.

INTERNI

Agli interni si trovano molti degli echi lasciati dalla produzione 8.32: i sedili in Alcantara riprendono le forme di questa selleria, compaiono nelle versioni LS senza airbag e LX i volanti in pelle a 3 razze di taglio sportivo, oltre al mitico cruscotto interamente in radica con strumenti circolari identico a quello 8.32, (ad eccezione della tonalità del legno e del fondo degli strumenti. Solo versione LX).

La Lancia però non userà più le stupende tonalità chiare degli interni della Thema-Ferrari, infatti la selleria in pelle sarà disponibile solo in colore nero, come il cruscotto, e verranno usate poi solo le radiche di colore scuro, abbandonando quelle più chiare della 8.32.

Dati Tecnici

Sui motori molte sono le novità:
viene affinato e potenziato il già micidiale turbo 16v, che passa dai 185 cv della versione del 1988, ai 205 CV di questa ultima evoluzione. Sparisce il calcio tipico del vecchio sovralimentato con over-boost, afflitto da forte turbo-lag sotto i 2500-3000 giri, per dare spazio ad un motore con erogazione più lineare ed equilibrata, comunque capace di schizzare da 0 a 100 km/h in 7,2 secondi e di toccare i 230 km/h.

Sulla versione sovralimentata a benzina e sul 3.0V6 viene installato il sistema Viscodrive, (giunto viscoso tipo Ferguson che ripartisce la coppia motrice in modo graduale e progressivo adeguandola automaticamente alla richiesta di ogni singola ruota motrice al fine di garantire maggiore aderenza alla strada). 

Cambia anche l'assetto della vettura, più piatto e con meno rollio, sempre, (a richiesta), integrato dalle sospensioni intelligenti o da quelle a smorzamento controllato che vengono affinate e migliorate, anche se permangono problemi sulla loro affidabilità, soprattutto della centralina di gestione.

Modifiche anche nel bagagliaio, più curato, con vani separati e alloggiamento per caricatore da 6 cd Clarion CDC9300, spicca il rivestimento in moquette anche all'interno del portellone e viene modificata anche la serratura dello stesso, ora più grande ed affidabile, non più soggetta alle impuntature che bloccavano la comoda apertura elettronica già presente nelle vecchie versioni, (sempre situata nel vano portaoggetti).

Image
Image
Image
Image
Il potente turbo 16v da 205 cv
Image
Image

Scopri gli optional da depliant della Lancia Thema

Image
Il propulsore 2000 16v V.I.S.
Image
Image

Nel 1994 escono le ultime Lancia Thema che saranno protagoniste di un fiorente e serratissimo mercato dell'usato che continua ancora oggi; un enorme successo che è andato avanti fino agli anni 2000 dove le versioni 1992 erano molto contese dai clienti. Il forte deprezzamento che affligge le vetture di grandi dimensioni e dai grandi consumi e l'uscita di altri modelli hanno decretato, almeno sul mercato, la morte di questo modello, prima rimpiazzato dalla, anche se poco apprezzata ed affidabile, K, poi dalla ancor meno fortunata Thesis.

Nonostante prodotti di notevole valore tecnico, la Lancia con l'uscita della Thema ha perso una importante leadership, lo dimostrano i dati di vendita dei modelli successivi e le auto che percorrono le strade. Negli anni novanta la berlina per eccellenza era la Thema, oggi questo posto è occupato da modelli di Audi, BMW e Mercedes che ora ricoprono lo status-simbol dei "top" al volante. In molti film degli anni '80 la vettura scelta per accompagnare l'alta società era la Thema 6V, o la 8.32, oggi c'è la Maserati o le ammiraglie Audi, BMW e Mercedes.

Perché questo cambiamento? Manca in Italia, (a parte la Maserati Quattroporte), una berlina medio grande di riferimento, un oggetto del desiderio condiviso da molti automobilisti. La 166 e la attuale Croma sembrano essere lontanissime dai fasti degli anni '80-'90 della Thema, un vero peccato, mentre i dati delle vendite Lancia sono sempre più scoraggianti, se non fosse per la piccola Ypsilon.

Una remake della Delta Evoluzione e della Thema potrebbero risollevare il marchio???

Molti appassionati farebbero carte false per la riedizione aggiornata esteticamente della Thema con un V8 da 400 cv di derivazione Ferrari...

Sognare non costa niente!

LANCIA THEMA TERZA SERIE

Autotelaio ZLA 834.000

Image

La Thema terza serie è una vettura a tre volumi, con carrozzeria a struttura portante, motore trasversale e trazione anteriore.

E’ stata prodotta in Italia in 4 motorizzazioni diverse, tutte catalizzate le benzina, (in alcuni mercati esteri rimane in produzione il 2000 8 valvole).

SPACCATO SCOCCA - MOTORE

Image
Lancia Thema berlina terza serie in versione 3000V6

Motorizzazioni Lancia Thema 3° Serie | 1992-1994

Le versioni a benzina sono tutte catalizzate

  • Motore: a benzina, 1995 cm cubici, bi-albero, 4 cilindri in linea, 4 valvole per cilindro.
  • Accensione: elettronica Bosch Motronic M1.7.
  • Iniezione: elettronica Bosch Motronic M1.7 che gestisce il sistema V.I.S., (Variable Induction System).
  • Potenza CEE: 152 CV, (112 KW).
  • Coppia: 18,2 kgm a 3500 giri minuto.
  • Velocità massima: 205 km/h, (204 con cambio aut.).
  • Peso in ordine di marcia: 1300 kg, (1330 kg con cambio aut.).

motore 16v

Prestazioni in km/h, (cambio automatico):

Prima marcia: 55 (80)
Seconda marcia: 95 (150)
Terza marcia: 137 (204)
Quarta marcia: 182 (195)
Quinta marcia: 205
Retro marcia: 58 (70)

curvecaratteristiche16v3serie



  • Motore: a benzina, 1995 cm cubici, bi-albero, 4 cilindri in linea, 4 valvole per cilindro.
  • Accensione: elettronica Bosch Motronic M2.7.
  • Iniezione: elettronica Bosch Motronic M2.7, sovralimentazione con turbocompressore Garrett T3, intercooler ed over-boost.
  • Potenza CEE: 205 CV, (148 KW).
  • Coppia: 31 kgm a 3750 giri minuto.
  • Velocità massima: 230 km/h.
  • Peso in ordine di marcia: 1330 kg, {1395 kg per versione LX}.

MOTORE T 16 2

Prestazioni in km/h:

Prima marcia: 60
Seconda marcia: 103
Terza marcia: 148
Quarta marcia: 195
Quinta marcia: 230
Retro marcia: 63

curvecaratteristicheturbo16v3serie



  • Motore: a benzina, 2959 cm cubici, 6 cilindri a V di 60°.
  • Accensione: elettronica Bosch Motronic M1.7.
  • Iniezione: elettronica Bosch Motronic M1.7.
  • Potenza CEE: 171 CV, (126 KW).
  • Coppia: 25 kgm a 4500 giri minuto.
  • Velocità massima: 220 km/h, (215 con cambio aut.).
  • Peso in ordine di marcia: 1330 kg, {1395 kg per versione LX}, (1360 kg con cambio aut.).

MOTORE V6

Prestazioni in km/h, (cambio automatico):

Prima marcia: 62 (70)
Seconda marcia: 100 (125)
Terza marcia: 143 (175)
Quarta marcia: 188 (215)
Quinta marcia: 220
Retro marcia: 60 (65)

curvecaratteristiche3000V6



  • Motore: a ciclo Diesel, 2500 cm cubici, 4 cilindri in linea.
  • Iniezione: indiretta, sovralimentazione con turbocompressore KKK ed intercooler.
  • Potenza CEE: 116 CV, (85 KW).
  • Coppia: 25 kgm a 2400 giri minuto.
  • Velocità massima: 192 km/h.
  • Peso in ordine di marcia: 1380 kg.

Prestazioni in km/h:

Prima marcia: 38
Seconda marcia: 64
Terza marcia: 102
Quarta marcia: 145
Quinta marcia: 192
Retro marcia: 40

curvecaratteristicheturbods3serie



DATI TECNICI GENERALI

COLORI e OPTIONALS

Image