LANCIA THEMA LIMOUSINE

Image

Costruite solo su specifico ordine, le Thema Limousine sono state sempre prodotte in tutte e tre le serie. Le caratteristiche salienti sono il terzo vetro laterale, l'ampio spazio per i sedili posteriori, i cerchi in lega 6J x 15 pollici con attacco a cinque bulloni dal particolare disegno e le piccole strisce blu e grigie che circondano l'auto riprendendo lo stile della 8.32; i colori delle strisce sono quelli che contraddistinguono da sempre la casata Agnelli. Erano anche disponibili le strisce nere e rosse. La Thema Limousine veniva montata, allestita e rifinita su un’apposita linea nell’officina-boutique Lancia di Borgo San Paolo assieme all’altra versione di vertice della gamma Thema, la 8.32, con le stesse maestranze super specializzate, lo stesso standard qualitativo, gli stessi puntigliosi criteri di collaudo.

Inoltre...

Rispetto alla Thema normale la Limousine ha un passo allungato di 30 cm per una lunghezza totale di 4890 mm ed un peso, (nella prima serie), di 1380 kg, ha la verniciatura metallizzata di serie eseguita negli impianti della Pininfarina, gli specchi retrovisori esterni a comando e disappannamento elettrico fin dalla prima serie, come anche l’impianto ABS, l’idroguida, gli alzacristalli anteriori e posteriori elettrici, i fendinebbia, il sedile di guida con regolazione lombare, gli appoggiatesta anteriori e posteriori, gli appoggia braccia centrali, i cristalli atermici, le tendine parasole ed il condizionatore automatico, ed infine sospensioni irrobustite dotate di specifica taratura.

Lancia Thema Limousine

La maggior parte di Limousine montava il V6 2.800 PRV, poi sostituito dal V6 Alfa Romeo nell'ultima serie, entrambi adeguati al tipo di vettura con accorgimenti nell’impianto di raffreddamento, potenziato, e nei rapporti del cambio per il particolare uso della vettura.

gli interni...

Veniamo agli interni: selleria in Pelle Frau blu o rossa per la prima serie e tabacco e nero per le serie successive, Alcantara o ciniglia blu o beige. Su richiesta i colori più particolari. Sicuramente il più prestigioso è il colore rosso, introvabili sedili Frau in questa colorazione. Disponibili anche nei colori tabacco e nero, già disponibili sulle 8.32. All’interno dell’abitacolo il pavimento è rivestito da uno strato insonorizzante realizzato in un pezzo unico ed il tappeto, ai posti posteriori, dove sono stati anche ricavati poggiapiedi a rilievo, è ricoperto da sovra tappeti, il retro dello schienale di ciascun sedile anteriore è dotato di una maniglia di appiglio sellata in pelle e di una capace tasca portadocumenti a soffietto.

Lancia Thema Limousine
Lancia Thema Limousine
Image

Un doveroso ringraziamento va a Giovanni da Catania per l'interesse e l'aiuto dimostrato al nostro Club e per averci fornito queste foto rarissime, come il catalogo dal quale provengono. Stiamo parlando di un depliant del 1986 della Lancia Thema Limousine.

Image

La prima serie della Limousine era disponibile in 4 colori standard: blu scuro, nero metallizzato, grigio quartz metallizzato, grigio chiaro metallizzato.

I montanti centrali, con incorporato accendisigari illuminato, sono rivestiti in Alcantara nella parte superiore ed inferiormente è applicata una tasca rigida portaoggetti; una plafoniera per l’illuminazione della zona posteriore dell’abitacolo si trova sul padiglione.

Sulla cornice di rivestimento dello stesso sono sistemate, una per lato, luci di lettura orientabili, montate su flessibili rivestiti in pelle, con lampada lenticolare.

Image

LANCIA THEMA SW FAIRWAY

Nel marzo del 1994 debutta un allestimento speciale della SW denominato "Fairway". Il nome è suggerito a Lancia dalla sua vicinanza al mondo del golf: il termine "fairway" indica infatti in tale sport quella parte del tracciato accuratamente rasata, che sta fra il punto di partenza di una buca ed il green d'arrivo in cui è posta la bandiera. "Essere in fairway", recitava all'epoca Lancia in una pubblicazione dell'omonimo allestimento, "vuol dire poter giocare nelle migliori condizioni, senza impedimenti ed ostacoli. Allo stesso modo viaggiare su una Lancia Thema Station Wagon è proprio un procedere con estrema facilità, al meglio del confort, senza difficoltà alcuna."
La Thema Fairway si distingue esternamente dalle altre per il nuovo ed esclusivo colore verde metallescente della carrozzeria "Polo Green". Gli interni sono personalizzati da un elegante tessuto specifico, con disegno principe di Galles grigio chiaro. Sulla plancia è applicata una targhetta con la scritta "Fairway". Realizzata sulla base dell'allestimento LS, senza alcuna variazione di prezzo di listino è disponibile con una dotazione di serie che comprende, fra l'altro: impianto ABS, idroguida, climatizzatore automatico, cristalli Solarcontrol, cruise control, cerchi ruota in lega leggera e pneumatici extraserie, correttore assetto fari, alzacristalli posteriori elettrici, comando chiusura porte a distanza. Senza sovrapprezzo vengono inoltre forniti l'airbag guidatore e l'antifurto. I prezzi chiavi in mano per le tre motorizzazioni disponibili sono: £ 54.000.000 per la 16v, £ 60.550.000 per la turbo 16v e £ 56.150.000 per la turbo ds.

Lancia Thema Limousine
Lancia Thema Limousine

LANCIA THEMA SW BY ZAGATO

Nata la Thema per mano di Giugiaro, la Lancia desiderava commercializzare anche una versione familiare e incaricò Pininfarina e Zagato di carrozzare una Thema in versione SW; fu poi preferito il prototipo di Pininfarina e dello studio di Zagato rimase solo un unico esemplare.

Si differenzia poco dalla Thema SW di Pininfarina, anche se adotta soluzioni poi riprese da molte vetture seguenti, come l'alleggerimento della linea attraverso la colorazione nera dei montanti del portellone, celati e confusi con l'area del vetro posteriore.

1984  | Lancia Thema 6v Zagato Plus
1984 | Lancia Thema 6v Zagato Plus

LANCIA THEMA 8.32 SW

Molte sono le leggende legate a questo modello, unico anch'esso. Si tratta dell'unica Thema 8.32 in versione SW, una prima serie, auto dall'elevatissimo valore commerciale data la sua particolare esclusività.

E' dotata del V8 Ferrari, carrozzeria di colore grigio con le righe sulle fiancate blu e grigie simili a quelle della Thema Limousine, (anch'esse spesso nei colori della Famiglia Agnelli), ed interni in RARISSIMA PELLE FRAU COLOR BLU. Perde un po' del fascino delle 8.32 a causa della scomparsa dell'alettone retrattile montato invece sulle normali berline.

Questo esemplare è full optional, ha persino le cuffie stereo per i passeggeri post. Attualmente ha solo poco più di 40.000 km.

Le molte leggende riguardano i proprietari, da Gianni Agnelli a Enzo Ferrari: molti discutono sul primo proprietario e beneficiario di questo modello unico, si dice sia stato costruito per la collezione dell'Avvocato, o che sia stato invece un regalo per l'Ing. Ferrari, anche se altri dicono che la 8.32 per Ferrari sia stata una versione berlina, con motore potenziato a 250 cv, la prima 8.32 uscita dalla fabbrica e non questa.

Ignoriamo il nome dell'attuale proprietario.

La leggenda continua...

1984  | Lancia Thema 6v Zagato Plus
1984  | Lancia Thema 6v Zagato Plus
Lancia Thema 8.32 Break | Gianni Agnelli

L' LTCI ringrazia infinitamente Stefano "Albadj" per la segnalazione e per le foto che ci ha inviato

LANCIA THEMA COUPE' BY CARROZZERIA BONESCHI

Esemplare praticamente unico, sul pianale della Thema prima serie appositamente accorciato, la carrozzeria Boneschi ha realizzato un tipico esercizio di stile, (che tale poi è rimasto, non arrivando mai in produzione), caratterizzato da molte e ardite modifiche estetiche che hanno un po' snaturato lo stile della berlina Lancia.

1984  | Lancia Thema 6v Zagato Plus
1984  | Lancia Thema 6v Zagato Plus

I due colori non proprio sobri, assieme al taglio troppo duro e non raccordato con la coda del vetro posteriore, non hanno contribuito al successo di questo prototipo che come ricordiamo è un pezzo unico, dotato però del suo alto valore collezionistico.

LANCIA THEMA "SCURO"

Commercializzata solo nel mercato tedesco, la Lancia Thema Scuro si differenzia dalla normali Thema per il caratteristico volante a 4 razze di inedito disegno e per la targhetta identificativa con l'effige appunto "scuro".

1984  | Lancia Thema 6v Zagato Plus
1984  | Lancia Thema 6v Zagato Plus

Non sappiamo altro su questa versione particolare tranne che monta il motore 2.0 i.e. 8 valvole e che è stata prodotta solo per la seconda serie della Thema.

LANCIA THEMA "STYLE" by Coriasco S.p.A.

Nel 1989, con l'avvento della fortunata seconda serie della Lancia Thema, la Carrozzeria Coriasco di Torino allestiva questa eclettica versione denominata appunto "Style".

Lasciando inalterata la linea esterna della Thema originale, (eccezion fatta per i cerchi in lega), la Coriasco allestiva diversamente dalle vetture di serie gli interni ed i sedili rivestendoli con pregiata pelle bianca o rossa dal design esclusivo, i tappetini invece erano in tessuto particolare. La seppur già equilibratissima plancia era arricchita con ulteriori rivestimenti in radica, 11 in tutto, e completava il cruscotto rivisto dalla Carrozzeria il volante esclusivo cucito in pelle con al centro lo stemma "Style".

Gli interni della Thema
Gli interni della Thema "Style"

Secondo la Coriasco la Style poteva essere confezionata su misura soddisfacendo tutte le richieste e prestando molta cura ai dettagli indicati dal cliente.

Disponibile con tutte le motorizzazioni già commercializzate da Lancia per la Thema, cioè i.e., i.e. 16 v, turbo 16v, V6, turbo ds, la "Style" aveva prestazioni, pesi, consumi e dimensioni inalterate rispetto alla Lancia Thema originale.
Oltre agli optional già messi a disposizione da Lancia, la Thema Style offriva anche i cerchi in lega, (le due tipologie qui accanto), e l'antifurto con comando a distanza. Per finire era possibile anche installare l'impianto di radio telefono e HI-FI.

1984  | Lancia Thema 6v Zagato Plus
1984  | Lancia Thema 6v Zagato Plus
1984  | Lancia Thema 6v Zagato Plus
1984  | Lancia Thema 6v Zagato Plus

La CORIASCO S.p.A. Stabilimento ha sede in via Torino 24 a Pianezza (TO), 10044.